A chi sono destinate le bambole Waldorf? Il mondo dei giocattoli di oggi è strapieno di forme snaturate, di fredde bambole di plastica con un sorriso artificiale. I giocattoli di plastica lasciano disillusi - tutto è uniformemente freddo, leggero e liscio: una bambola, un piatto, un vasino. Con dispiacere notiamo che le bambole destinate ai più piccoli sono truccatissime, hanno il seno di una donna adulta, accessori inappropriati e vestiti sciatti. E’ difficile prendersi cura si una bambola “adulta” - non le si può né dar da mangiare né portare a spasso nel passeggino. Tale bambola non insegna ad amare, ma a comprare Per un  corretto e armonioso sviluppo del bambino è pertanto importante che possa giocare con una bambola bella, proporzionata e creata con cura, che rispecchi più possibile il modello di una piccola persona. La bambola Waldorf, grazie ai suoi lineamenti delicati, lascia tanto spazio alla creatività e fantasia del bambino, che sono represse nel caso delle bambole rifinite alla perfezione, alle quali non si può aggiungere nulla. Nel caso dei modelli più complessi il bambino non può neanche decidere come giocarci - una bambola che piange piangerà anche quando il bambino vorrebbe che ridesse, quella che ride, riderà anche anche nelle situazioni non adatte, ecc. E’ meglio non avere troppe bambole in casa, così come non si incontrano più molte famiglie numerose. è più semplice prendersi cura in modo giusto di un minor numero di bambole ed è anche più probabile che avranno una vera casa e non rimangano impilate una sull’altra. Con le bambole Waldorf giocano volentieri sia maschi che femmine, poiché l’istinto di prendersi cura degli esseri più deboli è innato in ognuno. Sono trattati come veri amici, hanno un posto importante nella vita e nel cuore del bambino diventando il loro alter ego. Le bambole Waldorf accompagnano i bambini per tutta l’infanzia, aiutandogli a scoprire il mondo, a esteriorizzare i propri sentimenti e a cavarsela con le nuove esperienze. Accade spesso che, grazie alla loro straordinaria resistenza e robustezza, passino da una generazione all’altra.